Lode alla natura tanto affascinante quanto misteriosa

neve-a-natale

O neve che cadi nei dì di Dicembre accompagnando il dolce Natal

senza curarti di chi in quei giorni di lavoro ha un bel da far,

si perchè per tutti vacanze non sono,

c’è chi lavora in città in mezzo al frastuono

e chi dorme nel letto stringendo il lenzuolo.

 

Tu che decori le fredde strade della nostra piccola città,

‘sì donando allegria e felicità

anche a chi lavorando un po’ meno ne ha,

inventa e crea macchine volanti

che senza catene o ruote termiche sian lo stesso andanti

per le vie di un paesino con pochi abitanti

indaffarati dal mattino alla sera a badar ai propri campi.

 

Vo chiudendo queste due rime con un avviso:

“Non essendo nè poeta nè scrittore di alcun tipo,

ed essendo questo solo un primo prototipo,

qualche errore ci può stare, non essendo molto preciso,

spero per questo, a tutti, di non esser inviso.”

 

Malucchi Sonny
29.11.2011

Scrivi un commento