Mi avevano detto che guidare una Yamaha R1, una moto da 1000 cc con 172 cavalli, a soli 21 anni era una pazzia. Insomma non sarebbe stato proprio come guidare il mio buon vecchio Phantom F12, ma dopo averne provata una, l’idea di cavalcare “la bara” (simpatico soprannome dell’R1) non mi usciva più dalla testa.

Così a Maggio 2012 inizia a guardare i primi annunci di moto usate sui vari autoscout24.it, ebay.it, subito.it, motousate.it, moto.it e qualsiasi altro sito di annunci che trovavo.

Dopo neanche due settimane vidi la prima supersportiva che mi fece innamorare: una Honda CBR1000 modello 2007 con carene personalizzate bianche con dettagli blu. Il prezzo era davvero ottimo rispetto agli altri annunci e la moto aveva neanche 20 mila chilometri. Così contattai il tizio, dicendo che ero interessato alla moto ma avrei comunque dovuto aspettare Gennaio 2013 per prendere la patente A3. Volevo comunque prendere la moto prima della patente per imparare da solo a guidarla e evitare di spendere 500 euro di guide con la scuola guida.

Per le due settimane successive non trovai niente di lontanamente paragonabile a quella moto, ma decisi ugualmente di aspettare perché il tempo di scegliere era l’unica cosa che non mi mancava (oltre alla patente).

Così passò l’estate, guardando sera dopo sera i nuovi annunci e iniziando a girare qualche concessionario per vedere cosa proponeva l’usato in zona. Mi rendo conto che certi tipi di moto non sono facili da trovare usate coi colori, i chilometri e magari anche gli scarichi che preferisci, infatti non trovai niente di conveniente o che mi piacesse. Aspettai anche che finisse l’estate, nella speranza che con la fine della stagione adatta alle moto, si abbassassero i prezzi ma così non fu.

Le Honda iniziavano a piacermi sempre meno, le Kawasaki non le avevo mai guardate (anche se dicono che a consumi siano le migliori, ma prendendo una moto del genere, non potevo guardare i consumi), le Suzuki erano proprio brutte e la Ducati 1199 Panigale era decisamente fuori budget.

Iniziai allora a fare ricerche specifiche sulla Yamaha R1 ma il modello 2012 costava ancora troppo, il modello 2002-2003 aveva lo scarico grosso laterale (a mio parere inguardabile) e il modello 2003-2004 aveva la sella stondata che, rispetto alla versione più spigolosa del modello successivo, la svalutava parecchio. Per non spendere oltre i 5000 euro rimaneva solo il modello 2005-2006 e fu così che verso metà Ottobre trovai questa R1 del 2005, con le carene originali blu e bianche Yamaha.

La moto era davvero perfetta, con soli 13 mila chilometri e senza alcun graffio alle carene. Contattai il ragazzo dell’annuncio e mi feci dare tutti i dettagli e le informazioni possibili. I miei non erano molto favorevoli, soprattutto perché la moto si trovava a Vercelli, a circa 4 ore di auto da Monsummano, quindi era impensabile fare un viaggio solo per vederla.

Dopo varie email, telefonate e ricerche varie, sono riuscito a convincere i miei e il 2 Novembre 2012 siamo andati a Vercelli. Se mi fosse mancato un pizzico di convinzione per comprarla, quel giorno mi sono tolto ogni dubbio. Salgo dietro il ragazzo (il posto da passeggero confermo che è scomodissimo) e gas a  200 km/h sul dritto, pieghe in curva e impennate all’inverosimile (ed eravamo in due…).

Super contento, carico la moto sul carrello e dopo esser stati circa 3 ore al PRA per un passaggio di proprietà, torniamo a casa.

Arrivati a casa ormai col buio, ho guidato la moto 10, massimo 20 minuti nella via di casa (tirando la prima fino a 90 km/h ma ho letto che potevo andare oltre), quindi l’ho messa in garage. Nei giorni successivi ho comprato i cavalletti e ho staccato la batteria, pensando di lasciarla in letargo almeno fino metà Dicembre.

Da quando presi la moto avevo smesso di leggere le novità e le varie recensioni di In sella o altre riviste del settore, finché una sera di metà Dicembre la rivista In Sella pubblicava “Cambio norme sulle patenti: da Gennaio ci vorranno 24 anni per l’A3”.

Corsi subito alla scuola per informarmi meglio ma non ne sapevano gran che nemmeno loro, mi dissero di tornare il giorno dopo. Era circa il 22 di Dicembre e la scuola guida mi disse che la nuova legge sarebbe entrata in vigore dal 19 Gennaio 2013 e entro tale data avrei dovuto fare l’esame pratico, ma doveva passare un mese dall’iscrizione in motorizzazione all’esame quindi avrei dovuto iscrivermi entro il 18 Dicembre.

Conclusione della fiaba: vendesi Yamaha R1 acquistata a Novembre 2012 e usata 20 minuti.

 

Commenti

  1. francesco ha detto:

    be io ho aspettato una vita per una r1 e adesso ho 62 anni e ne cerco una da non spendere molto perche non li ho e poi che la moto sia in buone condizioni….certo la sfortuna degli altri non è da augurare ma se fa del bene a qualcuno ….allora si sopporta meglio ….ciao .:-)

Scrivi un commento