Cosa c’è di più bello della routine giornaliera? Assolutamente niente.

Il massimo che ognuno di noi può desiderare dalla propria vita è avere uno stile di vita monotono e privo di improvvisi e non programmati cambiamenti.

Se una persona riuscisse a ripetere le stesse cose ogni giorno, magari programmando le rimanenti (da farsi saltuariamente) in precisi giorni della settimana, tutto risulterebbe più semplice e scorrevole.Il tempo scorre più velocemente quando tutto è programmato. Un giorno passa senza neanche accorgersene.

Sì perchè ciò che rallenta veramente lo scorrere del tempo è la noia e questa è causata soprattutto dal non aver programmato la giornata. Sono belle le frasi fatte tipo “Cogli l’attimo”, “Vivi ogni istante come fosse l’ultimo” o simili, ma purtroppo son difficili da tenere sempre a mente. Non dico di guardare la propria vita mentre scorre, però soffermarsi un po’ di più a studiarla e capirla. Capire il perchè avvengono certe cose e il perchè di alcuni comportamenti propri o altrui.

 

Per esempio durante la mia corsetta quotidiana, mi capita di riflettere sulle cose più improbabili e proprio in questi giorni pensavo a come potrebbe essere se ognuno di noi avesse almeno le basi di ogni mestiere.

Tutti (o quasi) sappiamo o sapremo fare benissimo (o quasi) il proprio lavoro, ma quando si entra in quello di altri spesso c’è il buio. Così c’è chi si approfitta di questa situazione proponendo soluzioni a svantaggio altrui.

Se tutti sapessimo un minimo di ogni cosa sarebbe tutto più semplice.

Scrivi un commento